Piedi sul cazzo

I Piedi di mia cognata sul mio pacco

Adoro sentire parlare di piedi, amo tutto quello che rappresentano e a mio parere non esiste parte del corpo più sensuale…
Per non parlare dei piedi di mia cognata.
Sono bellissimi e mi viene voglia di ricoprirli di baci ogni volta che me li ritrovo davanti.
Anche se ciò non è sempre possibile.
Sono lunghi ed abbronzati, sinuosi e leggeri.

In questo periodo estivo lei li cura anche di più, applicandovi uno strato di smalto rosso fuoco sulle unghie.
E vogliamo parlare di quella cavigliera argentata con cui li abbellisce ultimamente?
Da infarto!
Lei sa che io sono un feticista incallito e si diverte a prendersi gioco di me e ad approfittarsi della situazione.
Qualche volta, quando siamo rimasti da soli, ha cercato di provocarmi nei modi più disparati, ed il culmine l’ha raggiunto quando ha appoggiato i suoi piedi sul mio pacco, che manco a volerlo è diventato duro all’istante.

E TU CHE PIEDI HAI?

Come ho già detto? io amo i pedi di ogni genere, taglia, forma e colore.
Non esiste feticista più conclamato ed incallito di me.
Amo guardarli e toccarli.
Per non parlare di quando li posso baciare e leccare.
Una vera goduria!
Sono un appassionato di racconti per feticisti, e quando leggo le storie di altri appassionati del settore come me, vado in visibilio e comincio ad immaginare contesti e situazioni, dove i piedi regnano sovrani e tutto sembra girare intorno alla loro figura.

VOGLIO I TUOI PIEDI SUL MIO PACCO

Voglio nuove emozioni.
Voglio godere e sto cercando te.
Una cosa che adoro è sentire il piede di una donna cominciare a risalire per le mie gambe, fino ad insediarsi nel luogo dove risiede il mio piacere.
Adoro venire masturbato con i piedi: una bella sega con i piedi è sicuramente la mia pratica preferita in un rapporto sessuale.
E i tuoi piedi come sono?
Ancora non lo so ma non vedo l’ora di poterti incontrare per vederli, e magari saremo noi stavolta a scrivere una storia fetish in grado di svegliare le passioni sessuali altrui.

A me basta un solo piede per farmi sentire in estasi ed essere felice ed appagato, per sentirmi un vero uomo.
Ognuno ha le sue passioni e le sue debolezze.
E per me i piedi risultano essere il cosiddetto tallone d’ Achille.
Senza sarei perso e non riuscirei nemmeno ad eccitarmi.
Non vedo l’ora di leccarteli tutti e andare ad inumidirti la punta delle dita con la mia lingua bollente.
Non vedo l’ora di essere accolto nella stretta dei tuoi piedi morbidi e vellutati, che andranno a strusciarsi sul mio cazzo dormiente fino a destarlo, e poi gli provocheranno un massaggio così intenso da culminare nell’atto del piacere più naturale.

Voglio venire sui tuoi piedi, ricoprirli del mio sperma al fine di sentirli del tutto miei.
Voglio vivere questa esperienza con passionalità, senza pormi nessun tipo di limite e senza dovermi trattenere dallo sfogare il mio istinto da predatore.
Se sei disposta a conoscermi ed a concedermi l’uso spassionato dei tuoi piedini, io sono qui e ti aspetto.

Lascia un commento