racconti di sculacciate

Racconti di sculacciate tra amanti

Racconti di sculacciate tra Carlo e Monia una coppia di amanti molto affiatata che ama divertirsi in questo modo.

Lo spanking è la pratica erotica che prevede che uno dei due partner nel ruolo di dominatore, sculacci o percuota l’altro.

È una pratica molto eccitante, e per questo Carlo e Monia si sbizzarriscono sempre, e hanno creato una vera sequenza di racconti di sculacciate tra amanti.

 

Racconti erotici di sculacciate vere: sono una bimba cattiva

Siamo una coppia molto aperta a cui piace sperimentare il sessopiccante in tutte le sue sfaccettature e pratiche perverse.

Quando il mio ragazzo Carlo inizia a sculacciarmi, io mi eccito molto, e più sento il rumore delle sue percosse sul mio culo, più i miei desideri si liquefanno in un piacere che poi non riesco a gestire e mi manda in orbita.

Adoriamo scrivere racconti di sculacciate tra amanti, ma soprattutto adoriamo mettere prima in pratica le nostre perversioni.

Tutto inizia di solito all’improvviso, quando Carlo cerca una scusa per punirmi.

Appena lo sento alzare la voce capisco che il gioco è partito.

L’altra sera ero a casa, eravamo in cucina e io stavo servendo la cena.

Indossavo un grembiule ed ero completamente nuda sotto, percepivo la sua voglia crescere, sentivo la macchina erotica che prendeva piede in quella cucina, ma non capivo cosa avrei potuto fare di male per consentire Carlo di punirmi.

A un certo punto si alza e dice: le forchette sono tutte sporche, il fatto che sei una sporcacciona non ti autorizza a lasciare le posate zozze.

Zozza! Sentii subito il caldo dentro di me, mi eccitai solo a sentire quelle parole.

Lui mi afferrò, mi mise con la faccia sul tavolo tra piatti e forchette, alzò il grembiule e costatò che ero bagnata: sei già eccitata lurida zozza?

Partì subito uno schiaffo sul mio culo, che mi rese ancora più inerme e arrapata, ne seguirono altri, e mentre sentivo i glutei bollire e diventare rossi, lui continuava a punirmi anche verbalmente:

sei una troietta e devi essere sculacciata, chissà quanti amanti hai per non aver il tempo di lavare bene le forchette!?

Intanto continuava con le sue mani grandi a percuotermi il culo, mentre io pazza dalla gioia acconsentivo e ansimavo:si sono una troia, si sono la tua troia, sculacciami.

 

Oh si continua a sculacciarmi: racconti di sculacciate tra amanti

Mi piace vivere in prima persona racconti di sculacciate tra amanti, la trovo una pratica così liberatoria e molto sensuale, mi eccita anche quando mi dicono le parolacce e quando mi prendono di forza per sottomettermi.

Intanto Carlo continuava: sei una bambina cattiva!

Appena pronunciò la parola bambina mi fece sentire come una piccola troia pestifera che veniva punita, non riuscivo più a resistere, e appena lui fu dentro di me, dopo le prime 5 – 6 sculacciate, il mio corpo si abbandonò in un orgasmo potente che mi fece tremare tutta facendo schizzare i miei liquidi sulla tavola e a terra.

Il ricordo di quel giorno rimarrà sempre nel mio cuore, e non perdo l’occasione di raccontare questa splendida situazione fatta di sculacciate tra amanti.

È capitato altre volte in luoghi differenti e ogni volta adoro quando Carlo mi sculaccia, ed è sempre come la prima volta, e mi eccita sempre di più.

Per contattarmi CLICCA QUI, ti aspetto per fare sesso sfrenato!

incontri con donne, sesso con signore

Lascia un commento