babysitter per padre

Una babysitter per padre e figlia

Una baby-sitter per padre e figlia…

Quanti sono annoiati dalla vita coniugale e, per trovare il modo di uscire e avere la serata libera per rimorchiare, inventano scuse a volte poco credibili con le proprie mogli?

Come avete già avuto modo di scoprire leggendo come a qualcuno piace sedurre la vicina tra i racconti erotici, spesso è sufficiente essere attenti e bravi a cogliere l’occasione giusta, che può capitarci tra le mani quando meno ce lo aspettiamo.

Ecco una storia di passione in cui un marito annoiato è riuscito a dare un tocco frizzante alla sua voglia di sesso senza insospettire la moglie.

 

Un’alternativa alla vita coniugale eccitante e senza rischi

Se c’è un aspetto che io e mia moglie (41 anni io, 39 lei) abbiamo certamente in comune, è la voglia di fare carriera.

Fin qui, nulla di negativo, se non che la nostra scelta di vita ci costringe ad orari diversi e, di conseguenza, ad avere pochissimo tempo da dedicare a noi. Ma non finisce qui.

Da un anno e mezzo siamo infatti diventati genitori di una bellissima bambina, una cosa che mi rende molto felice ma che toglie anche ancora più tempo alla nostra intimità.

Ecco che, senza quasi rendermene conto, mi sono ritrovato a navigare su vari siti di incontri tra i più gettonati, come ad esempio Superincontrialla ricerca di una donna con orari ed esigenze compatibili con i miei. Ho trovato un sacco di persone interessanti e con alcune ci ho anche parlato e fissato un appuntamento ma, alla fine, il mio senso del dovere di marito e padre mi ha sempre fatto fare un passo indietro all’ultimo momento.

Finché, non è successo qualcosa!

Su idea di mia moglie, abbiamo deciso di cercare una baby-sitter per la nostra piccola e in un paio di settimane siamo riusciti a trovare la persona giusta: una bella e gentile ragazza bionda di 26 anni, con molto tempo libero a disposizione e che abitava a 5 minuti di macchina da casa nostra!

Si chiamava Jessica. Il primo mese è andato tutto bene ma, poi, le cose sono cambiate. La nostra giovane baby-sitter ha cominciato a rivolgermi sguardi ammiccanti e alcune piccole attenzioni che mi hanno dato da pensare.

Dopo alcuni giorni pieni di pensieri e dubbi sulle sue vere intenzioni, la mia mente ha cominciato a creare situazioni eccitanti ma proibite per un uomo sposato, dove i protagonisti eravamo proprio io e la sexy baby-sitter.

Non c’è voluto molto perché io cedessi.

Una sera, rientrai a casa da lavoro intorno alle 20.30. Lei era li ad aspettarmi, intenta a far addormentare la mia piccola bambina.

Mia moglie non sarebbe rientrata prima delle 23 e, a quel punto, decisi di offrirle un bicchiere di vino, che accettò volentieri.

Dopo due abbondanti bicchieri a testa, resistere alla forte voglia che avevamo l’uno dell’altra fu impossibile.

 

Dolce tradimento nel letto coniugale

La prima volta che l’abbiamo fatto era autunno inoltrato ma, sotto i suoi jeans e la maglia all’apparenza innocenti, non indossava nulla.

In pochi minuti mi ritrovai così a palpare il suo bellissimo seno da 26enne in piena forma, ma fu lei a dare il via alle danze.

Dopo avermi spogliato il più velocemente possibile, in men che non si dica mi ritrovai sdraiato sul mio letto con lei sopra di me che, lentamente, scivolava verso il basso, fino a fermarsi per succhiarmelo avidamente.

Per restituirle il favore, le leccai la figa fino a farla venire e, dopo alcuni minuti di coccole di circostanza, si concesse completamente a me, facendo sesso selvaggio in almeno 3 posizioni diverse.

Quello, fu solo l’inizio.

Jessica è ormai la baby-sitter di fiducia non solo di mia figlia ma, ovviamente all’insaputa di mia moglie, anche la mia.

 

Lascia un commento